ARCHIVIO TERRAGNI
ARCHIVIO TERRAGNI

1935

Casa Pedraglio a Como

Realizzato – via Mentana 6 -Como

 

La Casa Pedraglio venne commissionata a Terragni nel 1934 da Teodoro Pedraglio, con l'idea di realizzare un'abitazione a piccoli appartamenti, posta a completamento di un edificio già di sua proprietà.

L'ipotesi primaria sviluppata nella fase progettuale prevedeva la costruzione di un edificio a "L" a completamento dell'abitazione esistente, il tutto governato da un rigida simmetria che venne a mancare con l'eliminazione di due campate, probabile conseguenza di una riduzione economica del budget.

L'edificio è composto da quattro negozi, l'ingresso principale sul fronte strada al piano terra, due appartamenti per piano, estesi per quattro piani, con l'attico leggermente arretrato.

Terragni, come in ogni progetto cura i minimi dettagli: dal rivestimento di pregio sulla facciata di via Mentana, ai dettagli dei serramenti in ferro, alla scala interna, alle vetrine in ferro dei negozi, disegnando anche parapetti e corrimano delle scale. Il rivestimento originale della facciata, oggi alterato, era composto da lastre di cemento in graniglia di marmo azzurro. I balconi sono interrotti nella pavimentazione da tre lastre di vetro - cemento che salgono poi in facciata, nelle porte finestre a tutta altezza, creando un suggestivo gioco di luci e ombre e dando maggior luce ai locali sottostanti.

Ancora oggi sul profilo della via Mentana svettano i balconi sospesi della casa Pedraglio, visibili nel loro slancio di costruzione leggera e trasparente sull’opacità del fronte strada. “E’ la grande lastra di vetro che ha finalmente permesso di dare aria, luce, panorami alle nostre case, scuole, ai negozi, alle officine, è l’elemento dominante, insostituibile delle nostre costruzioni”.